Selezioniamo personale domestico qualificato e referenziato per la tua casa e la tua famiglia.
Organizziamo corsi di cucina, stiro e cucito.
Scegli anche tu il Laboratorio di Alessia

  /  Hand Made   /  Attività   /  Cosa fare per Capodanno 2019

Cosa fare per Capodanno 2019

In questo periodo di fermento non c’è solo per il Natale a cui bisogna pensare, ma anche il Capodanno! In questo articolo last minute vi consigliamo quelle che sono le migliori mete all’estero dove andare ma anche cosa si può fare se si resta in città.

Per un San Silvestro sulla neve c’è solo l’imbarazzo della scelta: d’altronde la geografia dell’Italia ci facilita le cose. Più complicato, invece, è decidere dove salutare l’anno vecchio e presentarsi a quello nuovo in una località calda.

Per questo eccovi una lista di cinque destinazioni: gli amanti del deserto possono scoprire il sultanato dell’Oman, mentre chi preferisce andare “sul classico” può optare per Dubai, che non delude mai.

Ci sono poi le temperature piacevolmente tiepide della selvaggia Madeira, isola portoghese dalla natura rigogliosa, le terre aspre di Lanzarote, una delle isole Canarie e le tradizioni di Cuba, per chi ha a disposizione una decina di giorni.

 

Oman

Tra deserto, oasi e resort da urlo, il sultanato dell’Oman è una meta alternativa ad Abu Dhabi e a Dubai.

Ma il volo (con Emirates, Etihad Airways, Oman Air, Qatar Airways o Turkish Airlines) non è troppo lungo e con un po’ di spirito d’avventura vale la pena partire anche per un week-end lungo. Le spiagge? Paradisiache.

Lanzarote

In poche ore di viaggio si arriva a Lanzarote, una delle isole Canarie è sicuramente la più selvaggia.

A tratti sembrerà di trovarvi nel deserto, in altri punti sulla luna, grazie a colori scuri e a terreni aridi e dall’aspetto vulcanico.

Perdetevi nel Jardin de Cactus, scoprite il Jameo del Agua, il Mirador del Rio, che è anche il punto più panoramico dell’isola.

Madeira

L’isola portoghese è anche detta “l’isola dove è sempre primavera”.

E questo significa giornate piacevoli e tanta natura, coste e strapiombo. L’oceano non è il massimo per fare il bagno e forse in acqua riuscirete a mettere solo i piedi: il termometro, tra dicembre e gennaio, segnerà una temperatura massima di venti gradi.

Dubai

Capodanno a Dubai è un evergreenFuochi d’artificio spettacolari si ammirano da ristoranti panoramici e spiagge: sì, di giorno potete anche fare il bagno, dato che la massima arriva anche a trenta gradi.

Cuba

Se avete almeno 12 giorni a disposizione, prendete un volo alla volta di Cuba.

Passate qualche giorno in un resort a rilassarvi, ma il resto del soggiorno trascorretelo a contatto con la popolazione locale, scoprendo l’Havana e le bellezze naturalistiche, gastronomiche e culturali dell’isola.

Se invece pensate di passare il Capodanno a Milano, ci sono molti eventi e tante cose da fare. Come il concerto in Piazza Duomo, ci sono le feste nei locali, il capodanno a teatro e nei quartieri più alla moda della città.

 

Capodanno a Milano.
In piazza:

È Piazza Duomo il centro dei festeggiamenti del Capodanno di Milano. Come da tradizione in piazza ci sarà il tradizionale Concerto di Capodanno. I super ospiti del concerto gratuito di Capodanno saranno Fabri Fibra e Luca Carboni.

La festa si svolge a due passi dai Mercatini di Natale di Corso Vittorio Emanuele II e di via Arcivescovado. I mercatini di Natale di Milano la notte di Capodanno chiudono alle 21 (si possono trovare tutte le guide con maggiori informazioni online).

Con i bambini:

A Milano molti ristoranti, hotel ed associazioni organizzano il Capodanno con animazioni menù e feste per i bambini. Solitamente gli spettacoli sono pensati per i bambini ma sono adatti anche agli adulti. Un’alternativa è quella di un Capodanno con i bambini a spasso per i Mercatini di Natale per poi finire con un cenone a casa adatto anche ai bambini.

A teatro:

Il 31 dicembre il Teatro Manzoni proporrà uno spettacolo adatto a tutta famiglia. Al Teatro alla Scala di Milano, l’appuntamento è con il balletto La Dame aux camélias realizzato dal corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala e l’allestimento del Royal Theatre di Copenaghen.